Fase propedeutica FAI

LOGO FAI3

Il 19 febbraio gli alunni della secondaria di I grado “Narbone” e “M. Montessori” e di secondaria di II grado, il Liceo Classico e Linguistico “Secusio”, accompagnati dagli insegnanti e dal dott. D. Amoroso hanno esperito la fase propedeutica e preventiva per apprezzare il Monumentale complesso degli “ex Gesuiti”. Gabriella Longobardi

Una delegazione della provincia di Catania, per l’appunto Fai di Caltagirone, con la presenza del capogruppo A. Lo Giudice, in intesa con il dirigente scolastico prof. Francesco Pignataro, insieme agli studenti ha avviato il progetto “Apprendisti Ciceroni”. L’intento precipuo è salvaguardare e valorizzare il bene letterario, artistico e architettonico, affinando l’identità con la partecipazione attiva, in veste di guide turistiche.
Agli allievi del Comprensivo “A. Narbone” II C, plesso “Centrale”, è stata affidata la Pinacoteca “G. Fragapane”. Nel 2012 grazie alla donazione di un atto siglato con il Comune la scuola offrì alcuni locali per centellinare in un ambiente piacevole la lettura. La seconda sala, contigua all’ingresso per mezzo di una scalinata di fronte al primo cortile, è detta appunto “Fragapane”. Un’ampia vetrata sormontata da cornici marroni spalanca l’uscio, ove è possibile guardare i sovrastanti divani beige, che si confondono con lo sbiadito intonaco ingiallito delle pareti. In fondo, un secondo ingresso guida ogni spettatore alla sala “C”, alle pareti si scorgono da un lato, il destro, i ritratti di una giovinezza trascorsa.
Una parete biografica di Giulio Fragapane si presenta all’osservazione. Ciò che interessa i ragazzi è la figura di donna, una madre, avvolta in sfumatura d’azzurro e di giallo tenue che restituiscono eleganza e serenità. L’entusiasmo degli allievi si è soffermato su un racconto a riquadri di donna, il quale evince l’alternanza del tempo e gli intrecci di vita, che con pennellate policrome scorrono in spazi incessanti. Dall’altro lato della parete, il sinistro, tre tele sormontate simboleggiano la “Pasqua”. Fra tutte le tele colpisce i ragazzi, l’annunciazione dell’angelo, che porge un luminoso festone all’inginocchiata Maria, una sedia vuota è segno di nascita e rinascita. Una scultura filiforme, a corredo di sala, riporta i ragazzi al “Bacio” di Klimt. Una cucitrice meccanica è posta sull’uscio, munita da rocchetti di filo, nel lungo percorso, che da manoscritto in papiro e da raschiatura di pergamena, pelle d’agnello, conduce a “coperte” di legno, di fogli di carta legati. Ed ecco il libro, cucito a mano e rilegato da filo. Le due sale limitrofe di lettura e lo spazio ascolto per l’infanzia divertono gli allievi, attirati da collezioni di soldatini, di strumenti musicali e d’armi miniati. La pregiata enciclopedia in oro per lo studio dell’arte cattura l’immaginazione. La visita preventiva è finita. Attendiamo adesso il FAI per Primavera. Gabriella Longobardi

 fai31  fai32
 fai33  fai34

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "ALESSIO NARBONE" CALTAGIRONE

Via degli Studi, 8 - 95041 Caltagirone (CT) | Tel 093321697 - Fax 093356604

Cod. IPA: istsc_ctic82500n | C.M.: CTIC82500N (I.C. "A. Narbone") - CTCT70300N (Centro Territoriale N. 8) | C.F.: 91013660872

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del sito Prof. Daniele La Delia

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information