A prova di fiabe in Clil

logo fiabe

I ragazzi della “Narbone”, scuola secondaria di I grado, plesso “Centrale”, hanno sperimentato alcune forme di “Cooperative Learning” e del CLIL per accostarsi allo studio della lingua Inglese. Prime esperienze di pratiche educative, sensibilizzate dal Dirigente Scolastico,...Gabriella Longobardi

...prof. Francesco Pignataro, per accostare gli adolescenti allo studio di una lingua, come quella dell’inglese, che trasmette nell’odierna società lo scibile e la comunicazione delle TIC europee. 

Un approccio che li ha invogliati a suddividersi il compito in situazione in due macro gruppi per rispolverare le vecchie e classiche fiabe di Biancaneve e i sette nani, “Snow White and the seven dwarves” e “Cenerentola” in lingua più conosciuta con il titolo di “Cinderella”.
Gli allievi della seconda media sui banchi di scuola per mezzo del dizionario in Lim, che in rete ne restituisce una corretta pronuncia, e attraverso la rappresentazione grafica empatica ed emotiva, hanno scardinato il testo narrativo in parti, tra lingua inglese e italiana, altri ne hanno semplicemente raffigurato e interpretato i due testi a patchwork, emulando e gareggiando i due gruppi a tempo, ciascuno cercando di dare il personale contributo.
La prima fiaba ha suscitato le riflessioni sull’accettazione dell’altro, del diverso: Biancaneve, perseguitata dalla perfida matrigna, trova nell’accoglienza della diversità dei sette nani se stessa. Una diversità quella dei sette, che racchiude idealmente gli stati emozionali delle fasi di crescita propria dell’adolescente: la noia, la rabbia, la paura, il coraggio e la gioia. L’impegno e lo sforzo anche, di chi nella vita vuole farcela a tutti i costi, che non si lascia abbattere da avversità, dal male, dall’invidia e dall’egoismo. Biancaneve incontra sulla strada chi le porge un aiuto, che la condurrà a realizzare il suo sogno. Oggi è un sogno vivere l’età dell’innocenza, metafora dal colore, appunto, del nome principale della protagonista, “Bianca” come la “Neve”, in altre parole simbolo di semplicità, di purezza, che cozzano con l’imperante apparire e lasciarsi vivere, dalle mode, dal conformismo e dall’indifferenza, piuttosto che essere genuinamente se stessi, proseguire nella ricerca di una più matura identità, che può sussistere solo se arricchita da molteplici esperienze, dell’altro e con l’altro. Un “Essere” se stessi, ma, anche, un “Non essere” per arricchire la personale formazione o crescita.
“Cinderella” ha raffigurato universalmente i reietti della società, l’emarginata, l’esclusa, che brillerà di lì a luce, incontrando il volto dell’altro. Un incontro dell’altro di comprensione, di aiuto, in cui si riscopre l’essenza della partecipazione, della libertà e del diritto alle differenze di una comunità. Un essere altro per esistere, diverso perché altra persona.
La centralità di figure femminili è un invito oltre che ad accostarsi a una lingua ritenuta estranea, difficile e ardua dai ragazzi, ad accettare un’educazione alle pari opportunità contro gli avvenimenti cruenti e sempre presenti nello scenario della cronaca attuale. Ci auguriamo che l’esperienza di uso di una lingua gioco dal semplice reading inglese possa migliorare l’ascolto o il noto detto “…they lived happily ever after”. Gabriella Longobardi

 fiaba1  fiabe2
 fiaba3  fiabe4

ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE "ALESSIO NARBONE" CALTAGIRONE

Via degli Studi, 8 - 95041 Caltagirone (CT) | Tel 093321697 - Fax 093356604

Cod. IPA: istsc_ctic82500n | C.M.: CTIC82500N (I.C. "A. Narbone") - CTCT70300N (Centro Territoriale N. 8) | C.F.: 91013660872

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.  | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile del sito Prof. Daniele La Delia

Avviso: su questo sito si utilizzano i cookie! Cliccando qualsiasi link su questa pagina si auorizza l'utilizzo dei cookie. Per maggiori informazioni guarda la nostra privacy policy.

Accetto i cookies di questo sito.

EU Cookie Directive Module Information